La Compagnia degli Zelattori porta in scena la sua nuova opera drammaturgica. Il tema è uno di quelli che più paralizzano ed esaltano le coscienze: la tensione amorosa studiata e raccontata attraverso i veleni che la logorano e gli antidoti che la rigenerano, con un riferimento teologico presente fin dal titolo, Vivi per amore – 7 vizi per distruggerlo, 7 virtù per ricrearlo.

La  pièce, prodotta da Master Move Theatre, sarà rappresentata domenica 16 dicembre allo Spazio Teatro 89 di Milano, alle ore 16:30. Strutturando il racconto per mezzo della ripartizione cristiana fra vizi capitali e virtù teologali, Vivi per amore ispira la sua traccia alla metafora biblica di Adamo ed Eva nell’Eden: ci viene mostrata una condizione di purezza originaria dell’amore che si corrompe a causa della seduzione esercitata dalla libertà e dalla scoperta di problematici interrogativi, una tentazione che contamina quel candore iniziale, degrada il sentimento incantato a passione distruttiva imperniata sull’egoismo e sul piacere infetto, generando dunque quei sette vizi capitali che qui vengo intesi nella loro diabolica capacità di infestare e guastare l’amore. Ma se la libertà può essere perniciosa, è anche foriera della possibilità di scegliere poi la redenzione. La storia che viene messa in scena è quindi una vicenda di esperienza delle forze torbide e di riscatto attraverso la volontà di determinare la propria salvezza, scegliendo l’amore, quello autentico.

Spiega l’autrice e regista della pièce, Monica Antonioli: “Il vizio è una sorta di callo dell’anima. Il più grosso, acuminato e doloroso, quello che li racchiude tutti, è il dubbio sull’amore. Dubitiamo di poter amare ed essere amati così come siamo, come desideriamo. Abbiamo il terrore di essere traditi, giudicati, scartati, abusati nel corpo e nel cuore, fregati dagli uomini, dalle donne, dalla vita. Così riempiamo il vuoto che ci si spalanca dentro con ogni tipo di immondizia fisica, emotiva, sessuale, mentale e culturale, fino a scoppiare. Eppure il desiderio gli uni degli altri è così vivo, così lacerante. Perché? Perché non se ne sta zitto? Perché ci chiama così forte, ci chiama con il nostro nome? Semplicemente perché siamo vivi. Vivi per amore”.

Informazioni utili: 

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano

Tel. 0240914901; www.spazioteatro89.org; info@spazioteatro89.org

VIVI PER AMORE

Domenica 16 dicembre, ore 16:30

Ingresso: 18 euro ridotto (Under 25, Over 65, convenzioni Arci, Feltrinelli, Socio Coop, Touring Club, IBS, Coop Degradi, Cral Regione Lombardia); 22 euro intero.

Abbonamento/carnet da 5 biglietti: 85 euro; abbonamento/carnet da 10 biglietti: 160 euro.

Durata: 1h45 circa.

Lo spettacolo verrà replicato allo Spazio Teatro 89 giovedì 31 gennaio (ore 20:30) e sabato 1 giugno (ore 20:30).

Ulderico Annoni

Condividi