UR, acronimo di YOU ARE, tu sei, come spiegano i protagonisti di quest’avventura alle soglie del loro bellissimo sito dinamico:

UR records è una nuova etichetta discografica in ambito jazz e musica d’autore. UR, “tu sei” è il manifesto della volontà di mettere la musica e l’artista al centro della produzione, di porre la qualità del lavoro prima di tutto. Tu sei la musica, il pensiero, l’energia, il valore. In tal senso, “tu sei” non è più riferito solamente all’artista, ma a tutti, perché l’ascolto è la forma più autentica di partecipazione e di collaborazione.

(Cit. dal sito web www.urrecords.com)

Il denso biglietto da visita di questa etichetta discografica prettamente jazz, che coniuga qualità, classe e abilità tecnica, una combinazione di difficile reperimento di questi tempi, caratterizzati dalla prolificazione dell’offerta in ambito musicale ed artistico in genere.

Il team milanese è composto da Gabriele Boggio Ferraris, Andrea Baronchelli, Luca Pissavini, Massimiliano Milesi, Jacopo Mazza e Mauro Morgana, in ordine esatto da sinistra a destra nella foto seguente:

Tutti musicisti esperti, con spiccato talento e buone doti comunicative, che ho avuto modo di conoscere personalmente in una serata di mezza estate a Milano, quasi fossero gli artigiani ateniesi della nota commedia shakespeariana. Il loro è un atelier della musica ricercata, con un quid particolare e caratteristico che distingue ogni loro produzione, disponibile per l’acquisto online sul loro sito web.

Di seguito, propongo un video che i ragazzi girarono in occasione di una residenza artistica svoltasi lo scorso 5 agosto presso il Roccolo di Corte di Valcanale di Ardesio. Si tratta, nello specifico, di una creazione musicale ad opera di Massimiliano Milesi, parte di un trittico ispirato a sonorità provenienti da diverse parti del mondo, decisamente lontane tra loro. Un ossimoro sonoro che da un lato fa emergere le diversità dei luoghi a cui si ispirano i brani di Milesi, e dall’altro le fa incontrare in un fertile territorio comune che è quello dell’improvvisazione Jazzistica, frutto di un’armonica unione tra teoria e pratica, peculiarità del panorama jazzistico contemporaneo e non.

“Folk Switch#1” è ispirato alle sonorità di due pianeti musicali assai ricchi come quelli dell’India e di Bali.

Augurandovi una buona visione, vi invito a scrivermi qualora voleste essere messi in contatto con UR Records.

Chiara Zanetti

Condividi