La Fabbrica del Vapore, dal 26 al 28 ottobre 2018, ospiterà la quarta edizione di Milano Scultura, l’unico appuntamento non solo milanese ma italiano del mercato delle arti plastiche. La fiera, che prevede la presenza di artisti e galleristi, è occasione di dialogo sulla scultura, il cui linguaggio artistico, nonostante i codici della sua tradizione, si rivela estremamente aperto all’inclusione di ispirazioni sempre nuove.

Da venerdì 26 a domenica 28 ottobre l’Ex Locale Cisterne della Fabbrica del Vapore dedicherà i propri mille metri quadrati alla location della fiera, la quale si conferma ancora una volta luogo ideale per il confronto sull’attualità dei percorsi creativi della Scultura. L’evento comprende ogni tipo di opera tridimensionale, oltre che opere da parete in materiali nobili come marmo o bronzo, installazioni di tutti i generi, Public Art, realizzazioni tridimensionali effimere o esempi di arte ambientale. Milano Scultura ha due obiettivi: giungere ad una sintesi sullo stato dell’arte e favorire il dibattito sulla ridefinizione delle possibilità concettuali e operative della Scultura.

La formula espositiva si propone di distinguersi da quella consueta delle fiere italiane. Ilaria Centola, ideatrice ed organizzatrice, in sinergia col curatore Valerio Dehò, ha concepito l’allestimento di Milano Scultura ricalcando le sembianze di una vasta mostra collettiva che presenta le opere in una successione errabonda, estranea agli schemi canonici, in cui la fluidità della fruizione amalgama gallerie, istituzioni, fondazioni e associazioni culturali.

La struttura di Milano Scultura è duplice: Limited e Progetti Speciali. Limited: territorio disseminato di opere in aperto dialogo, articolato al fine di comporre una tensione dialettica fra la Scultura e l’ambiente ipercodificato di una fiera d’arte, innesco di relazioni impreviste e non necessariamente controllabili fra contenuto e contenitore: tentativo di porre la questione del valore nei termini dell’autonomia e dell’oggettivazione delle qualità apprezzabili quand’anche avulse da condizioni pensate come precipue o consone, sfruttando i supposti limiti. I Progetti Speciali di questa edizione invece sono tre: Installazione Mobile di Lisa Borgiani, Il vento e il monte dello Studio C&C, e il lavoro collettivo Crossing Time, Crossing Space, Crossing Arts degli artisti di Vi.P. Gallery.

Milano Scultura ha sempre inquadrato le arti plastiche anche all’interno del complesso tema della formazione accademica. Salda resta dunque la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera, presentando iniziative che coinvolgono maestri e allievi in un confronto sulla molteplicità degli strumenti. Brera, presente fin dalla prima edizione del 2015, quest’anno proporrà, realizzata dagli studenti, un’installazione intitolata Micro Fusion a cura di Zhenru Liang di Spazio forMe.

Informazioni utili: 

Milano, Fabbrica del Vapore / Ex Locale Cisterne, Via Procaccini 4, dal 26 al 28 ottobre 2018

Ingresso libero. Orari: venerdì 18-22 / sabato 12-20 / domenica 12-20

Informazioni: info@stepartfair.com / www.stepartfair.com

Come arrivare: M5 LILLA – fermate Gerusalemme e Monumentale

TRAM – 7,12,14,37

AUTOBUS – 37

Chiara Zanetti

Condividi