Peppe Millanta, nome d’invenzione. Dici di avere un’inclinazione naturale verso il grottesco, derivata da sbagliate letture giovanili. Quali sono, se posso chiedere?

Ci sono capitato dentro quel nome. Le letture comprendono Buzzati, Calvino, Cortàzar, Marquéz, la Allende, tutti quegli autori del realismo magico che aggiungono un pizzico di incanto alla narrazione. Grande influenza hanno avuto poi i francesi, come Queneau e Perec, per il modo di giocare. Parliamo insomma di scritti un po’ bizzarri.

Non pensi alla musica cantautorale fino a quando arrivi a De Andrè. Cosa hai fatto prima? E dopo?

Il dopo lo so: il ricercatore di pepite, di cantautori stranieri apprezzabili per il loro valore artistico. Prima di De Andrè, difficile a dirsi, avevo dieci anni e provenendo da una famiglia di musicisti, la musica era pane e acqua quotidiano…

Con De Andrè, scopri che “La musica può essere letteratura… Può essere racconto… Può essere vita” e che per uno che ha divorato sempre un sacco di libri, questo può rappresentare uno shock. In che termini? Ovvero, prima non concepivi la narrazione sull’onda delle note?

Più che non la concepivo, non pensavo che fosse possibile. Ripeto, quello con De André è stato un incontro precoce, ero un bambino.

Qual è il libro di Buzzati che ti ha fulminato? (Fai morire dal ridere!)

I racconti, che sono anche all’origine del mio primo furto in biblioteca. Prima di lui non avevo velleità letterarie… Ora, possiamo dire che il reato è caduto in prescrizione!

Hai totalizzato una serie di titoli e riconoscimenti strabiliante, di cui poi farò menzione. Di quale vai più fiero, anche in termini emotivi?

Il John Fante è stato insperato, il più importante a livello istituzionale. Sul piano emotivo, è stato il Premio Coni, non so perché.

NOTE D’AUTORE:

Peppe Millanta è scrittore e musicista abruzzese, abilitato all’esercizio forense dopo aver conseguito la laurea.

Si è altresì diplomato in Drammaturgia e Sceneggiatura all’Accademia Nazionale Silvio d’Amico. Vincitore di numerosi premi di narrativa e di teatro, nel 2013 fonda la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò” band di world music con cui si esibisce in numerosi festival in tutta Italia. Nel 2017 fonda a Pescara la “Scuola Macondo – l’Officina delle Storie” dedicata alle arti narrative.

PREMI E RICONOSCIMENTI SCRITTURA:

Vincitore Selezione Bando Officina Teatrale, 2017
Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico & Officina Teatrale

Finalista Premio Settimia Spizzichino e gli anni rubati, 2017
Compagnia Teatrale Ipogeo – Teatro Argot di Roma

Primo classificato “Scriba Festival” – sezione Bagagli, 2016
Bottega Finzioni di Carlo Lucarelli

Secondo classificato “Concorso Nazionale Racconto Sportivo”, 2016
CONI

Secondo classificato Concorso “Giovani Autori”, 2016
Fondazione PescarAbruzzo

Primo classificato Premio “Tesori d’Abruzzo”, 2015
De Siena Editore

Finalista Sezione Inedita del Talent Letterario “Amici del Viandante”, 2015
Edizioni IlViandante

Menzione di merito Concorso Internazionale “Lettera d’Amore”, 2015
Associazione AbruzziAMOci

Personaggio del Mese Periodico “La Torre”, Novembre 2015

Il testo “Fiabango” è recitato dall’attore Vinicio Marchioni all’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli, 2015
Fondazione Santobono Pausilipon

Vincitore della selezione per il Festival Nazionale Nuove Entità Teatrali (N.E.T.), 2014
Artisti per il Matta

Vincitore concorso letterario “Interviste impossibili”, 2004
Progetto dell’Unione Europea patrocinato dalla Regione Abruzzo

Finalista “Premio Internazionale Città di Tocco da Casauria”, 2004
Comune di Tocco da Casauria

Finalista “Premio Internazionale La luce delle Mainarde”, 2004
Associazione La luce delle Mainarde

Primo classificato Premio Nazionale Letteratura Giovanile – Micol Cavicchia”, 2003
Edizioni Tracce

PREMI E RICONOSCIMENTI MUSICA:

Artista Invitato “Capodanno Pisano”, 2016
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Artista Invitato “Ferrara Buskers Festival”, 2016
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Artista Selezionato “Fasti Verolani”, 2016
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Artista Selezionato “Manciano Street Music Festival”, 2016
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Vincitore del Contest del Ferrara Buskers Festival, categoria Artisti Accreditati, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Artista Invitato serata di chiusura di Casa Abruzzo – Expò Milano, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Serata di Apertura dei Giochi del Mediterraneo su Spiaggia – Pescara, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Apertura Concerto Tonino Carotone, San Salvo, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

“Balkan Express Tour” con Sagi Rei, Edoardo Vianello, Righeira, Gemelli Diversi, Zero Assoluto, , 2014-2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Apertura concerto Bandabardò, Miglianico, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Artista Invitato TolfArte, 2015
Con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”

Finalista contest “Primo Maggio in Rock”, organizzato da Comune di Ortona e Consulta Giovanile, 2013
Con “Peppe Millanta & l’Orchestrina del Malaffare”

INCARICHI

Coordinatore Regione Abruzzo per la SIEDAS, dal 2016
Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo

Formatore MIUR, dal 2016

Vicepresidente Associazione musicale e culturale ArtEvents, da giugno 2014

Membro della Giuria Tecnica del Premio “Francavilla Music Awards” per i Giovani Talenti, 2013

Curatore Premio Alessandro Cicognini per le colonne sonore – Francavilla al Mare, dal 2008

Chiara Zanetti

Condividi