Riprende il 13 aprile 2018 la seconda edizione della rassegna concertistica “WhatsArt”, che alla prima edizione aveva avuto un enorme successo di pubblico. La rassegna si svolge nell’ Auditorium dell’I.C. Sant’ Ambrogio di Milano, in Via De Nicola, 40 ed è organizzata dall’ associazione AGICA con il contributo dell’Assessorato alla cultura del Municipio 6 e la direzione artistica di Sergio Bonetti e Katia Caradonna, strumentisti e docenti dell’Istituto.

Gli appuntamenti saranno sei, tra aprile e novembre. La rassegna è un progetto volto ad offrire in una zona periferica momenti culturali ed aggregativi, con artisti di chiara fama, in uno spazio solitamente aperto solo per le lezioni.

Perché “WhatsArt”? L’ idea di arte nella sua globalità ha suggerito questo titolo, che appare bizzarro, ma di sicuro impatto sulle fasce più giovani, ormai sempre più difficili da coinvolgere. il nome ricorda volutamente la famosissima applicazione di comunicazione, che attraverso messaggi di testo, note vocali, foto ed emotions mette oggi in connessione milioni di persone. Fare quindi dell’arte un veicolo di comunicazione attraverso tutte le sue forme e metterle in connessione con il territorio è lo scopo principale di questa rassegna concertistica. Non solo musica quindi, ma ogni forma d’arte col suo ‘messaggio’ entra a far parte di WhatsArt. Un’ altra peculiarità della rassegna è l’attenzione particolare alla creatività femminile di ieri, spesso dimenticata e da (ri)scoprire, e di oggi.

Il primo concerto, venerdì 13 aprile, proporrà brani “Dal barocco a Bernstein”, con un omaggio ad alcuni anniversari del 1918: quello del centenario della morte di Claude Debussy (anche con un omaggio poetico) e di Lili Boulanger; ancora il cinquantenario della morte del compositore Mario Castelnuovo Tedesco e il centenario della nascita di Leonard Bernstein. Esecutori Sergio Bonetti (flauto), Gabriele Balzerano (chitarra e clarinetto), Katia Caradonna (pianoforte) ed Adriana Tataru (viola), docenti di strumento dell’I. C. Sant’ Ambrogio che svolgono anche attività concertistica.

Si prosegue il 4 maggio con “Oggi i protagonisti siamo noi”, un concerto dedicato ai più giovani, tra musica, danza e recitazione. Prima della pausa estiva sarà ospite, il 9 giugno, in “Sweet Sweat”, il Crossway duo – Daniela Fiorentino (clarinetto e clarinetto basso) e Fabio Bagnato (chitarre e voce) con special guest Walter Bagnato – in un programma che vuole rappresentare l’abbattimento dei confini musicali, ponendosi trasversalmente tra il concetto di musica colta e quello di musica “leggera” o di facile ascolto.

Dopo la pausa estiva si riprenderà con “Dalla classica al jazz”, un omaggio al repertorio classico anche femminile e alla musica di Claude Bolling con il ritorno dell’ensemble Art Music Youkali – Sergio Bonetti (flauto), Katia Caradonna (pianoforte), Francesca Gattini (basso elettrico) ed Edoardo Sisto (batteria).

A novembre la rassegna si concluderà con due concerti: il 17 novembre, con l’affermato ArmoniEnsemble Piano trio (Palma di Gaetano-flauto, Giordano Muolo-clarinetto e Danilo Panico-pianoforte) che proporrà “….di danza in danza”: dal classico valzer al tango, dal klezmer alla bossa nova, in un rapido e variegato succedersi di impasti timbrici e ritmi arditi in un quadro musicale variopinto e multietnico.

Uno spettacolo molto particolare quello finale del 30 novembre, con il “Cine-concerto”: il cinema muto e la musica di Rossella Spinosa”. La proiezione di un film muto d’autore sarà accompagnato dal vivo dalle musiche della pianista e compositrice pluripremiata Rossella Spinosa. Questo appuntamento avrà un’importanza particolare perché sarà dedicato alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre.

Informazioni:
Dove: Auditorium Istituto comprensivo Sant’ Ambrogio. Via De Nicola, 40. MM Famagosta- linea 71
Ingresso: libero fino ad esaurimento posti. Ore 20.30

(Pubblicazione comunicato stampa)

Condividi